Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Davide Coppo

Davide Coppo

Davide Coppo è nato a Milano nel 1986. Dal 2011 con vari ruoli lavora nella redazione di Rivista Studio. Scrive o ha scritto per diverse pubblicazioni di carta e online. Nel 2019 ha pubblicato un saggio in The Game Unplugged (Einaudi).

Tutti i libri di Davide Coppo

Prossimi appuntamenti

La Spezia
7 giugno ore 18:30
Davide Coppo presenta La parte sbagliata a La Spezia presso la libreria Liberi Tutti.
Crema
28 giugno ore 18:30
Davide Coppo presenta La parte sbagliata a Crema presso la Libreria Ubik.

Ultime recensioni

  • Al liceo Davide Coppo entra in un gruppo radicale di destra. Oggi lo racconta in un romanzo. E del governo attuale dice: «Un avversario che conosco molto bene»
    — Vanity Fair, 23 maggio 2024
  • Sono Irene Graziosi, Emanuela Anechoum e Davide Coppo, li ha “beccati” lo stesso editore, hanno scritto tre romanzi – ‘Il profilo dell’altra’, ‘Tangerinn’, ‘La parte sbagliata’ – che s’interrogano su Storia e presente, identità e collettività. E che fanno ben sperare
    — Rolling Stone, 19 maggio 2024
  • Crescere vuol dire cercare un posto nel mondo ed Ettore, nel suo nuovo liceo milanese, non lo trova. Si avvicina allora alla militanza neo fascista e all’eccitante sensazione di essere diverso e odiato perché dalla parte sbagliata. Lo racconta Davide Coppo nel sul primo romanzo...
    — Voce ai libri - Chora Media, 7 maggio 2024
  • Quando Ettore nel 2000 dall'hinterland va in città al liceo classico Beccaria da «un mondo piccolo e ordinato» passa al «caos». Disorientato, troverà sicurezza in un gruppo neofascista. È questa «La parte sbagliata» (E/O) cui è intitolato il romanzo d'esordio di Davide...
    — Corriere della Sera, Milano, 5 maggio 2024
  • (...) Il libro di Coppo è una confessione intima e dolorosa, un viaggio nell'attrazione che il male può esercitare, ma anche, simbolicamente, una memoria di dolore, come racconta il protagonista Ettore facendo riferimento alla manganellata presa durante una carica: «Quando...
    — Avvenire, 3 maggio 2024
  • (...) Ettore fa il liceo classico, sta appassendo nell'adolescenza e nell'indifferenza, fatica a trovare un proprio posto. Individuerà una casa e un'identità tra i giovani dell'estrema destra, dividendo il mondo in zecche e camerati, scegliendo da che parte stare, illudendosi...
    — Internazionale, 3 maggio 2024
  • Un redattore di Studio racconta la genesi del suo primo romanzo, La parte sbagliata, mettendola a confronto con altri casi celebri di persone passate dall'estrema destra alla sinistra.
    — Rivista Studio, 2 maggio 2024
  • Quando Ettore inizia il liceo classico, si sente spaesato. «Il liceo ci aveva trasformati in adolescenti, la pubertà ci aveva donato un'aggressività animalesca che prima sospettavamo soltanto, lo ero rimasto indietro in entrambe le distribuzioni». Poi, però, trova un punto...
    — Vanity Fair, 2 maggio 2024
  • Ascolta il podcast
    — Timbuctu - Il Post, 1 maggio 2024
  • «Perché si diventa fascisti, quando si è giovani così e tutto è ancora intero?». A chiederselo a posteriori è Ettore, cresciuto in una famiglia come tante: borghese, «rispettabile», culturalmente un po' pigra, restia a parlare di politica o di storia; una famiglia non...
    — Corriere della Sera - La Lettura, 28 aprile 2024
  • Come si diventa fascisti? In un ragazzo di 15 anni quale molla deve scattare per scaraventarlo, entusiasta, tra le braccia di un'ideologia mortifera come quella? Un bel romanzo in uscita da e/o, La parte sbagliata di Davide Coppo, tenta di dare una risposta a queste domande.
    — La Stampa - TuttoLibri, 27 aprile 2024

Autori italiani